Memoria e “sezione altro”: come trovarla e pulirla?

Se ti sei accorto che sul tuo Mac ci sono problemi di memoria e la maggior parte dei dati che occupa più spazio è quella chiamata Altro, è arrivato il momento di fare pulizia. Dove si trova la sezione Altro e come bisogna fare per pulirla? La risposta è più semplice di quel che può sembrare.

Dove si trova “Altro”?

Come probabilmente saprai, lo spazio dove il Mac archivia i file è diviso in base a categorie come video, foto, libri, audio… e infine Altro. Chiaramente la categoria video conterrà i video, la cartella foto le foto e così via.

Ma cosa contiene la categoria Altro? Semplicemente raccoglie tutto quello che non è nelle altre categorie, ovvero file di sistema, aggiornamenti, impostazioni, cache e altre cose. Per scoprire lo spazio occupato dalla categoria altro bisogna andare nelle Impostazioni generali, Spazio libero Mac.

In questo modo nella parte alta comparirà un grafico che illustra la quantità di spazio occupata da tutte le categorie contenitore.

La quantità di memoria però non è esatta, ci si può fare un’idea in base alle aree colorate del grafico, oppure in alternativa collegando lo smartphone al computer e a iTunes. Tramite questo software si può visualizzare lo spazio esatto occupato dalle varie categorie dei dati mettendo il mouse sulla loro voce.

Cliccandoci sopra si vedrà in basso il grafico e la quantità esatta di megabyte o gigabyte di spazio occupato. Svuotare manualmente lo spazio occupato dalla categoria Altro non sarebbe necessario in realtà, perché il sistema lo gestisce automaticamente rimuovendo ciò di cui non ha bisogno.

Lo spazio della cache si può ridurre, tuttavia quello del nome nella sezione Altro è gestito automaticamente da iOS e non sarebbe il caso di metterci le mani.

Liberare spazio dalla sezione Altro

Se vuoi comunque liberare la memoria e svuotare la categoria Altro devi procedere come segue. Uno dei motivi per cui si si può riempire la cartella Altro è la cache occupata con Safari. Ogni sito Web scarica alcuni dati che rimangono in memoria per velocizzare le visualizzazioni seguenti.

Cancellare la cache può essere inutile perché ogni volta questa si riformerà, tuttavia nei siti in cui non vai spesso o nei quali sei stato solamente poche volte non ha nessun senso continuare a tenere la cache e puoi quindi procedere a svuotare un po’ di spazio dalla categoria Altro.

La cache la puoi tranquillamente eliminare del tutto, perché tanto si ricostituirà ogni volta che andrai su un sito.

Per farlo devi recarti con il Mac su Impostazioni, Safari, Avanzate, Dati dei siti Web e qui troverai la lista dei siti che hai visualizzato. Puoi cliccare sulla voce Rimuovi tutti i dati dei siti web per ripulire completamente la cache.

Un’altra cosa che occupa spazio nella sezione Altro del Mac sono le applicazioni che vengono installate. I file necessari per il corretto funzionamento delle applicazioni, i dati dell’utente, la cache e altri file vanno a inserirsi nella sezione Altro della memoria del Mac.

L’unica eccezione è Facebook che consente di svuotare la cache andando in Impostazioni e privacy, Impostazioni, Browser. Le altre applicazioni non hanno questa funzionalità e l’unico modo per fare spazio è disinstallarle e reinstallarle.

Bisogna recarsi in Impostazioni generali, Spazio libero Mac e trovare le app più avide di memoria per toglierle.

A questo punto basta eliminare le applicazioni prescelte, ovvero disinstallarle, in maniera da cancellare qualunque dato memorizzato sul Mac compresa la cache. Adesso bisogna andare sull’App Store e scaricare nuovamente l’applicazione pulita completamente da qualsiasi residuo di memoria.

Fare piazza pulita di tutto

Per rimuovere totalmente tutti i dati contenuti nella categoria Altro del Mac basta eseguire il backup e il ripristino del telefono o del computer, in modo da cancellare completamente in una volta sola tutti i file della cache.

Si tratta di una procedura lunga, ma è l’unico metodo per svuotare completamente le cache del Mac e ridurre lo spazio della categoria Altro. Tramite questo reset, oltre la cache di Safari e di tutte le applicazioni, si cancelleranno anche quelle delle altre funzioni del sistema operativo e di tutti i servizi del Mac.

Fai attenzione a far precedere la procedura di ripristino da un bel backup per non rischiare di perdere dati importanti.

Come saprai il sistema operativo Apple ha delle limitazioni che non consentono di agire sulla completa quantità di impostazioni delle applicazioni. Se vuoi continuare a liberare spazio puoi levare i file che non ti interessano, come quelli scaricati, altrimenti l’unico metodo per fare una pulizia drastica e completa del Mac eliminando qualunque traccia di cache o di file inutili è resettarlo.

Consumare meno memoria

Prima di pensare di fare piazza pulita di tutto per cercare di ottimizzare la memoria del MacBook ci sono alcuni accorgimenti utili. Innanzitutto per cercare di consumare meno memoria è opportuno evitare di installare troppe applicazioni che servono ad ottimizzare il sistema.

Nonostante svolgano bene il loro compito, per farlo intasano completamente la memoria RAM e sono avide di risorse di sistema. Meglio evitare completamente questo genere di software perché spesso rallenta il computer piuttosto che velocizzarlo.

Un metodo un pochino più tecnologico di liberare memoria dal MacBook è farlo tramite terminale.

Aprire Launchpad, Altro, Terminale e lanciare il comando: sudo purge. A questo punto bisogna digitare la password di amministratore del sistema per eseguire l’operazione. Dopo aver fatto questa operazione si può notare nell’applicazione Monitoraggio attività come sia diminuito l’uso della RAM.

Generalmente la gestione della memoria sui MacBook è molto efficiente, tuttavia a volte c’è bisogno di pulirla perché il sistema si è rallentato. Il motivo principale di solito è la memoria inattiva, ovvero quella che serve altri processi appena chiusi che potrebbero essere riaperti.

Per funzionare le nuove applicazioni aperte sono costrette a fare uso dello swap, che rallenta tutto il sistema.

Consumare meno memoria è la prima cosa utile da fare per evitare di ridursi a dover far pulizia e togliere memoria inutile dalla sezione Altro e da tutti gli altri spazi.

Ex tecnico hardware e software con studi di ingegneria informatica alle spalle, mi dedico da tempo alla scrittura on-line e sono in procinto di iscrivermi all’Ordine dei Giornalisti. Ho qualche anno di esperienza in diversi settori, ma l’informatica è quello che preferisco perché lo conosco sin dalla nascita dei PC negli anni ’80. Mi piace seguire l’evolversi di invenzioni e nuove tecnologie e tenermi aggiornato sull’uscita di nuovi prodotti sul mercato.

Classifica dei Migliori Prodotti

1 Apple MacBook Pro (16

Apple MacBook Pro (16", 16GB RAM, Archiviazione 512GB) - Grigio siderale

  • Processore intel core i7 6-core di nona generazione
  • Spettacolare display retina da 16" con tecnologia true tone
  • Touch bar e touch id
2 TECOOL Custodia MacBook Air 13 Pollici 2020 2019 2018 (Modello: A2337 M1/A2179/A1932), Plastica Case...

TECOOL Custodia MacBook Air 13 Pollici 2020 2019 2018 (Modello: A2337 M1/A2179/A1932), Plastica...

  • [Compabilità]: La custodia rigida si adatta perfettamente al 2018-2020 MacBook Air 13 con Touch ID...
  • [Avviso]: La custodia NON è compatibile con 2010-2017 Vecchio MacBook Air 13,3 A1466 / A1369,...
  • [Logo Apple]: Sebbene il logo del nuovo Macbook Air 13" non può essere illuminato da solo, lo si...
3 Novità Apple MacBook Pro (13

Novità Apple MacBook Pro (13", Chip Apple M1 con CPU 8-core e GPU 8‑core, 8GB RAM, 256GB SSD)...

  • Chip M1 progettato da Apple, per un nuovo livello di performance della CPU, della GPU e del machine...
  • Fino a 20 ore di autonomia: più di qualsiasi Mac, per fare ancora di più
  • CPU 8‐core con prestazioni fino a 2,8 volte più veloci, per sfrecciare come mai prima d’ora nei...
4 Novità Apple MacBook Air (13

Novità Apple MacBook Air (13", Chip Apple M1 con CPU 8-core e GPU 7‑core, 8GB RAM, 256GB SSD)...

  • Chip M1 progettato da Apple, per un nuovo livello di performance della CPU, della GPU e del machine...
  • Autonomia senza precedenti, con una batteria che dura fino a 18 ore
  • CPU 8‐core fino a 3,5 volte più rapida, per gestire i progetti a velocità mai viste
5 ArrivederLa Compatibile con Mac 45W Magnetico Caricatore, con Connettore a T Dopo, Sostituzione...

ArrivederLa Compatibile con Mac 45W Magnetico Caricatore, con Connettore a T Dopo, Sostituzione...

  • Ingresso: CA 100-240 V, 1.5 A 50-60 Hz; Uscita: DC 14.85 V-3.05 A.
  • Caricabatterie è certificato con lo standard UL / CE / FCC / RoHS.
  • Codice: A1465, A1466, MD761, MD711.
Back to top
Apri Menu
Scelta Macbook